Ferragosto e dintorni

A Ferragosto abbiamo lasciato a riposo la tastiera del p/c ma non i nostri occhi che si sono lustrati una volta ancora per il successo (quattordicesimo della serie) di Filippo Cettolin a Scandolara di Zero Branco. Ottimo quindi il proseguimento di stagione del nostro vice campione italiano tra i Primo Anno e a Scandolara, nella stessa categoria, da segnalare anche l’ottavo postodi Eros Rizzotto. Buone note anche tra i Secondo Anno: quarto Luca Villanova con Felipe Momo e Matteo Cettolin che chiudono la top ten.

IMG-20190818-WA0000

Archiviato il doveroso tuffo nel (recentissimo) passato, oggi la Marca in Bici ha visto i nostri Esordienti in prima fila, ancora Filippo protagonista sull’ultima ascesa del Montenero (ottima per la classifica Gpm che lo vedrà terzo miglior scalatore) e terzo (ancora) tra i Primo Anno. Sesto invece Matteo Cettolin tra i Secondo Anno (ottavo nella generale). L’emozione più gradita però è arrivata da Seren del Grappa dove i nostri Allievi hanno messo a segno una doppietta: primo successo di sempre per Matteo Sperandio, da appena due anni in sella alla bici e secondo posto per Alessandro Pinarello. I due sulla dura salita di Pian della Cesa hanno ripreso l’attaccante di giornata e poi Sperandio è stato bravo a cogliere il momento fatale, quello che avviene quando gli inseguitori riprendono il fuggitivo e si rilassano un attimo. Zac: Matteo non ci ha pensato due volte ed è filato via come un leprotto per gli ultimi 1500 metri. Dietro Pinarello ha controllato e poi dato il colpo finale. Da manuale.

In Action … Chi ? … bè …

Ancora i Cettolin in azione per rimpinguare il bilancio domenicale dei nostri Esordienti.

67845897_1080798225457212_4928917005899137024_n

Questa volta la truppa si era trasferita a Scorzè dove era in programma una giornata interamente dedicata al ciclismo, Esordienti, Allievi e Donne.

Dunque sesto posto per Matteo Cettolin (Eso 2° anno) e secondo posto per Filippo, battuto da Davide Stella del Team Isonzo, informazione non secondaria visto che sinora il principale avversario di Filippo era quel Cazzarò che gli ha soffiato (correttamente, non facciamo confusione) la maglia tricolore a Chianciano.

Bene allora Matteo che si conferma capace di districarsi nelle volate affollate mentre per Filippo non servono commenti.

Doppia prova a Clauzetto

Domenica 4 agosto con una formula un po’ diversa dal solito per i nostri Allievi nella trasferta nel pordenonese.

67743143_1076334369236931_8550752228128849920_o

Al mattino una crono a Bannia e nel tardo pomeriggio la gara in linea che conduceva la carovana in cima a Clauzetto, cittadina denominata IL BALCONE DEL FRIULI e questo dice come per arrivarci bisogna salire.

Le somme delle due prove avrebbero quindi decretato la classifica finale.

Nella crono Alessandro Pinarello chiude al secondo posto dietro a Bryan Olivo. Si preannunciava dunque il duello finale salendo a Clauzetto: qui vinceva Alessandro ma Olivo gli teneva la ruota e classificato con lo stesso tempo di Alessandro vinceva la classifica finale dove troviamo quinto Matteo Sperandio e ottavo Lorenzo Arcangelo Zago.

fotobolgan_2019.08.04_1612 - Copia

Domenica 4 agosto con una formula già vista per i nostri Esordienti impegnati a Sarcedo nel vicentino.

Tra i primo anno vince Tommaso Saccon e come già successo a Cavaso del Tomba il prode Filippo Cettolin gli fa da angelo custode permettendo l’azione solitaria di Tommaso e giungendo terzo nell’ordine d’arrivo (battuto dal tricolore Cazzarò, ahi, ancora lui) dimostrando ancora una volta di essere squadra.

Domenica 4 agosto con una formula già vista per i Giovanissimi impegnati a Sarmede, nel paese delle fiabe e di Vito Favero.

Vari successi individuali e prima posizione per la nostra società che ha festeggiato con il solito coro cantato a squarcia gola da bimbi e da dirigenti.

Nuovi successi, la stagione prosegue

Siamo tornati a inizio stagione, un pò come il meteo facciamo un salto indietro di un paio di mesi

A maggio tutti gli Esordienti correvano per arrivare secondi alle spalle di Filippo Cettolin, poi una pausa (brevissima) e infine la ripresa delle vittorie a raffica.

Ieri alle porte di Verona nuovo successo di Filippo che vola a 13 vittorie stagionali su strada più le due kermesse notturne.

Come detto: il nostro vice campione italiano nonchè titolare della maglia regionale e provinciale non lascia spazio agli avversari.

Siamo al pari orgogliosi dei nostri Allievi, qui il discorso diventa un pò più ampio.

67725374_1071182616418773_5632194828054822912_o

Passo indietro: in settimana Alessandro Pinarello era con la selezione veneta in Russia per un trittico (kermesse cittadina, crono e strada) e questo naturalmente ci ha dato gioia ma ha anche indebolito la nostra formazione privandola dell’uomo di punta.

Nessun dorma: Pinarello ha vinto una delle sue prove (12mo nella crono e quinto nella seconda tappa), portando la maglia veneta e i colori del Velo Club a sventolare dalle parti in Russia mentre gli Allievi rimasti in Patria hanno conquistato un terzo posto con Matteo Sperandio nella difficilissima gara di Ciano del Montello manifestando così un ruolo di intercambio che fa onore al lavoro svolto non solo dai compagni di squadra ma di tutto il team guidato da Alessandro Bertuola.

Doppietta

67196824_1067279326809102_5228060262589792256_n

Ennesima doppietta in casa Cettolin: i terribili fratelli Matteo (alla terza stagionale) e Filippo (12 su strada più due kermesse notturne tra cui l’ultima venerdì scorso a Lutrano) vincono le rispettive gare del 4° Gp Flli Massolin Memorial Luca Bernardi allestito a Ponzano Veneto dal Vc Bianchin che si avvicina a grandi passi alle celebrazioni del 50° dalla fondazione che culmineranno il 22 settembre con la gara nazionale del 22 settembre prossimo. Tra i 2° anno i primi tre dell’ordine d’arrivo si involano a metà gara, difendono con i denti il breve vantaggio e quando sembrano sul punto di essere ripresi riprendono lena e si disputano la volata ristretta. Tra i 1° anno Filippo Cettolin saluta ben presto la compagnia e inanella quasi tutti i giri da solo, concludendo tra il tripudio generale una prestazione maiuscola.

Arrivo 2° anno: 1. Matteo Cettolin (Vc San Vendemiano) km 43,120 in 1h5’10” media 39,701; 2. Renis Koki (Pedale Marenese); 3. Filippo Zanella (Industrial Forniture Moro); 6. Lorenzo Sartorello (Vc San Vendemiano).

Arrivo 1°anno: 1. Filippo Cettolin (Vc San Vendemiano) km 32,340 in 51’30” media 37,678; 2. Andrea Donà (Raiffaisen Laives) a 1’40”; 3. Thomas Tottolo (Industrial Forniture Moro) a 2’24”; 8. Tommaso Saccon (Vc San Vendemiano).

Abbiamo poi sfiorato la top five con gli Allievi a Col San Martino ma Alessandro Pinarello, pur reduce dal successo della notturna di Vallonto, ci ha detto un po’ rabbuiato: “Ho provato un paio di volte ad attaccare, ma non ho trovato collaborazione e nemmeno continuità. Non sono soddisfatto”.

ARRIVO. 1. Giovanni Longato (Libertas Scorzè) km 73.2 in 1h53’24” media 38,730; 2. Giacomo Fraccaro (Postumia 73); 3. Giovanni Cuccarolo (id.); 7. Alessandro Pinarello (Vc San Vendemiano); 9. Lorenzo Arcangelo Zago  (Vc San Vendemiano).

Come poi abbiamo detto un po’ tra le righe i nostri sono reduci dalla notturna di venerdì scorso a Lutrano dove ci siamo divertiti e colto i successi sopra citati e numerosi piazzamenti.

Domenica 14 luglio di trasferta per noi

Gli Esordienti erano a Castelcucco, sempre sul pezzo il nostro vice campione italiano (e reggente del titolo regionale e pure provinciale) Filippo Cettolin: zero storie, vince lui, sale a 11 vittorie 2019. Messa alle spalle la (mezza) delusione del campionato italiano di domenica scorsa. Bene tra i secondi anno anche il fratello maggiore Matteo che chiude quinto, idem Lorenzo Sartorello che marca il territorio dei migliori dieci (conclude all’ottavo posto).

66754169_1062774470592921_3745118040803508224_n

ARRIVO. 2° anno: 1. Thomas Capra (Vc Borgo) km 38,4 in 1h3’28” media 36,303; 5. Matteo Cettolin (Velo Club San Vendemiano); 8. Lorenzo Sartorello (Velo Club San Vendemiano). 1° anno: 1. Filippo Cettolin (San Vendemiano) km 28,8 in 49’35” media 34,850; 8. Lorenzo Sartorello.

ALLIEVI – La difficile e impegnativa Venzone-Sella Nevea va a Daniel Skerl (Ct Friuli), quarto il nostro Matteo Sperandio e nono Lorenzo Arcangelo Zago.

03 IMGP5588_75

Venerdì divertimento per i più giovani alla partenza del Giro Rosa, in allegria ed amicizia

03 IMGP5649_75

Filippo Cettolin secondo ai Campionati Italiani

66123445_1058073987729636_3747871741905469440_n

L’aria fresca di questa serata ci rimette un po’ in sesto, chiudere un campionato italiano Esordienti 1° anno al secondo posto con Filippo Cettolin, superato da un signor atleta di cui sentiremo parlare anche in futuro, si prestava (e si presta) a troppe emozioni, a troppe valutazioni.

Vince uno solo, alla fine ci siamo fatti questa ragione, ed esser superati da uno (l’emiliano Cazzarò) che come Filippo aveva nel cerniere 10 vittorie, è una cosa normale.

Inutile poi nascondere che i vari SMS, WhatsApp e simili che ci siamo scambiati alla fine arrivavano alla stessa conclusione e parafrasando il tennista Fognini che a Wimbledon ha scaricato la sua rabbia contro gli inglesi, noi potremmo dire (edulcorando) “ma Cazzarò, proprio oggi e proprio a noi dovevi venire a rompere le uova nel paniere?” naturalmente scherzando … in modo serio.

Dai Filippo, battute a parte crediamo che tra i tanti messaggi giunti e partiti, letti e scambiati, oggi uno sia tr i più azzeccati. Eccoti la sintesi: primo era meglio ma esser protagonista sempre è da primi.

E la vita è questa.

Breve capitolo riservato agli Allievi; Alessandro Pinarello protagonista di una fuga azzerata dal gruppo che evidentemente lo temeva. Poi sul rimbalzo è partito il suo amico/nemico Bonetto (che lo aveva battuto a Follina ma che aveva ricevuto la pariglia a Pianezze) per la conquista del titolo italiano.

E la vita e questa (sapendo di ripetere).

GIORNATE INDIMENTICABILI

65431465_1053696021500766_2884231037896884224_n

Ci lasciamo alle spalle un fine settimana che ci ha regalato tre giornate indimenticabili con Allievi ed Esordienti vittoriosi.

65394837_1053696048167430_6740175023236972544_n

Successo alla Tre Giorni di Comano per Alessandro Pinarello: il nostro Allievo ha conquistato definitivamente la maglia celeste di leader della generale e iscrive così il suo nome (e la nostra società) sulla prima edizione dell’albo d’oro di questa interessante trilogia. Ma andiamo con ordine: venerdì Alessandro aveva vinto la kermesse battendo gente di valore, su tutti il tricolore 2016 Bryan Olivo. Poi sabato aveva vinto pure la cronoscalata infliggendo distacchi importanti a tutti. Infine ha controllato agevolmente la corsa in linea di domenica nella quale bastava non strafare e arrivare con i migliori al traguardo, e così è stato.

65440186_1053695284834173_8548033397866364928_n

Splendida giornata anche per gli Esordienti e quando tutti penseranno a qualcuno dei Cettolin RISPOSTA SBAGLIATA, leggero come una piuma ma forte come un cannone sui colli di Cavaso del Tomba è spuntato Tommaso Saccon che ha staccato tutti e ha vinto la sua prima gara. Successo su cui meditare: Tommaso a fine stagione scorsa voleva smettere di correre, finiva una gara e tre no. Poi cambiato metodo di allenamento (e ci permettiamo: cambiata società) ha cominciato a piazzarsi sino all’exploit di Cavaso del Tomba. E i Cettolin? Chiaro che c’entra Filippo: ha rotto tutti i cambi lasciando Tommaso senza l’angoscia del gruppo alle calcagna e sul vialone d’arrivo ha infilzato (sportivamente) tutti vincendo lo sprint per il secondo posto, siglando una meravigliosa doppietta per noi.

Ora focus a Chianciano per i campionati italiani di domenica prossima: ci saremo con gli Allievi Alessandro Pinarello e Lorenzo Arcangelo Zago e i frequentatori del podio di Cavaso del Tomba (Saccon e Filippo Cettolin). Poteva mancare Matteo, Cettolin? Chiaro che c’è anche lui.

Tutti in marcia, dunque verso Chianciano.

Due giornate di gare, due vittorie e non solo

Una giornata così, come Esordienti, in tanti ce la invidieranno per parecchio tempo: due gare (come da programma: primo e secondo anno) e due vittorie (come sognato) con i terribili fratelli Cettolin che vanno a segno nel 9° Trofeo Mario Maschietto, la gara di casa.

65020517_1049143811955987_143619269677023232_n

Il campione provinciale 2° anno Matteo s’invola con Pizzolato a metà gara, tra i due decide uno sprint spettacolare lungo 300 degno di categoria superiore dove sino all’ultimo non si intuiva il vincitore; per Matteo secondo successo 2019.

65101862_1049143771955991_1487648797273096192_n

Vola invece a 10 vittorie il fratello minore Filippo, campione regionale e provinciale 1° anno in carica che per non correre rischi arriva da solo dopo aver organizzato e sfoltito un attacco cui nessuno ha avuto energie per rispondere.

64804817_1049144625289239_8579389708553945088_o

Per gli Allievi nella gara del trofeo Cettolin Arredamenti valida per il 28° Giro dei Colli, è stata una gara gagliarda, ben disputata con il nostro Alessandro Pinarello sempre nelle posizioni di testa, anche nel tratto più impegnativo dalle parti del Montenero. Purtroppo le gare si vincono per poco e si perdono per meno, questo ci è capitato e Alessandro ha chiuso lo sprint finale al nono posto.

Passo indietro (veloce): terzo Matteo, secondo Filippo, sesto Saccon e pure sesto Pinarello alla notturna Grafica 78 di venerdì scorso.

Ordine arrivo GIRO DEI COLLI 2019

ORDINI ARRIVO NOTTURNA SAN VENDEMIANO 2019

Doppio Titolo provinciale Esordienti per i fratelli Cettolin 64526033_1043551869181848_1265179210851287040_n

Raccontava un vecchio … se a mezzogiorno puoi pensare di aver terminato la tua giornata sei un uomo fortunato.

Ieri a mezzogiorno abbiamo pensato che poteva bastare e pur non dichiarandoci stakanovisti l’idea ci è piaciuta è l’abbiamo messa in pratica.

Perchè rovinare una bella domenica che stava diventando meravigliosa per i risultati che sono arrivati a tamburo battente?

Doppietta al campionato provinciale Esordienti con i fratelli Cettolin, l’abbiamo anche scritto sul giornale, i due hanno creato una situazione che probabilmente non ha molti (se non zero) riscontri precedenti. A questa info se ne era aggiunta subito un’altra: la vittoria tra gli Allievi di Alessandro Pinarello in cima alle Pianezze.

E poi i vari Giovanissimi che continuano a divertirsi e a portare a casa simpatia, successo e divertimento.

Per una volta non scendiamo nei dettagli dei risultati, la forza della banda è nello star insieme e remare nella stessa direzione, ognuno per la sua parte.

Ora tutti in pista (è proprio il caso di dire) per la notturna di venerdì prossimo in casa.

Il chiosco ci attende (noi, non gli atleti).

E’ mancato Christian Cigaia

Ci uniamo al dolore della famiglia per la prematura scomparsa di Christian Cigaia. Accompagnatore dei nostri giovanissimi fino a due anni fa

Vince Cettolin, ma è Matteo

62390720_1038757592994609_3475438495986614272_o

Ammettiamo: per un attimo c’eravamo sbagliati e stavamo per scrivere al mondo intero:  a Mori, Trento, NONO successo stagionale di Filippo Cettolin.

Bella colpa, quella delle buone abitudini.

Invece dopo un attimo di stropiccio agli occhi il nome in testa all’ordine d’arrivo era quello di Matteo.

Non che Matteo sia una sorpresa, nella top ten lui ci è sempre stato benone, ma vederlo primo (beato lui) è stata una gradita sorpresa.

E Filippo, allora, abbiamo subito pensato, rovistando tra le montagne di carta che ogni domenica sera ci capitano sulla scrivania?

Niente paura, anche Filippo ha chiuso la gara sul podio, terzo, e pure Tommaso Saccon ha fatto la sua figura, settimo.

La formazione Allievi invece aveva perso (si fa per dire) il suo capitano Alessandro Pinarello ancora a metà settimana, convocato con la rappresentativa Veneto a una gara in provincia di Biella. Alessandro non ha deluso le attese e davanti ai migliori Allievi del Nord Ovest s’è piazzato quinto.

Il resto della truppa era quindi andata a San Biagio di Callalta dove la gara (eravamo presenti) è diventata ben presta tutta da interpretare.

Circuito di lunghezza superiore alla media (quasi 13 km), caldo e pochi iscritti (una settantina) hanno incatricchiato le soluzioni tattiche e infatti andando via ben presto una fuga tutti i bei piani sono andati a farsi friggere.

Buon per noi che Lorenzo Arcangelo Zago s’è infilato nel plotone battistrada e sapendo che non aveva grandi possibilità nello sprint conclusivo ha collaborato per portare in porto l’attacco chiudendo al quarto posto, un risultato ampiamente nelle previsioni.

I Giovanissimi erano a Mansuè nella prova organizzata dalla Mottense: solita festa, vittorie e piazzamenti non sono mancati.

Campionati Regionali, titolo per Cettolin secondo posto per Pinarello

cettolin


Giornata di Campionati Regionali Allievi ed Esordienti che chiudiamo con grande gioia, ai punti (mettendo assieme i tre podi) saremo primi assoluti.

Primo posto per l’Esordiente Primo Anno Filippo Cettolin, all’ottavo successo stagionale, secondo posto per l’Allievo Alessandro Pinarello.

Filippo. Dopo uno sfolgorante avvio di stagione s’era accontentato (si fa per dire) di un paio di piazzamenti nella top five, frutto anche di qualche noia meccanica che può capitare anche ai professionisti, come ad Andrea Vendrame al Giro d’Italia. A proposito: come non ricordare che Andrea è passato nelle nostre fila?

Dunque Filippo: ieri a Dosson di Casier ha esploso il suo proverbiale sprint, quello che sino a un paio di settimane fa faceva correre gli altri per il secondo posto. Non solo successi a ripetizione ma quel che ci va di sottolineare è la continuità del ragazzino, passato senza fatica dai G6 (dove pure aveva pochi rivali) agli Esordienti. Questo fa ovviamente ben sperare, sintomo di una crescita costante, graduale, senza strappi.

Alessandro: un pò mogio ieri a Follina, battuto solo da un outsider, Samuele Bonetto, bravo ma pur sempre un outsider (anche se il numero che ha fatto vedere ci fa pensare a qualche sua ulteriore futura apparizione).

La gara s’è decisa salendo il Gpm di Combai, sino a quel momento la squadra aveva corso alla perfezione, tenendo sotto tiro tutte le fughe e tenendosi pronta allo scrontro finale, avvenuto come prevedibile in salita. E’ scappata l’ultma fuga, tutti ripresi tranne uno, il vincitore appunto. Rammaricato Alessandro, fermo a due successi stagionali: “Bonetto è stato furbo e bravo, è partito al momento giusto sul punto giusto. Furbo, bravo e forte. Per me un’occasione sprecata”.

Follinese19_press-129_1409

Certo la vittoria sarebbe stata un’altra cosa ma vale la pena di ricordare un paio di considerazioni sulla gara di ieri: Gpm del Combai, 153 iscritti e 75 km, situazioni e numeri che in questa stagione non erano mai stati proposti. Per noi vuol dire qualcosa.

Anche i Giovanissimi si meritano un capitolo. I vari piazzamenti conseguiti ieri al Gp Promo Color di San Vito alTaglliamento (una G6 fantastica: 1. Andrea Massolin e 2. Kevin Ravaioli) ci hanno issato al primo posto tra le tante società presenti.

Altra domenica di eccellenti piazzamenti per i colori del Velo Club San Vendemiano.

Nell’impegnativa Venzone Sappada, arrivo in quota dopo 60 km, il nostro Alessandro Pinarello (sul quale ci siamo già a lungo soffermati nelle nostre precedenti comunicazioni)  è salito sul gradino più basso del podio mentre il nono posto di Matteo Sperandio consolida la prestazione del gruppo ben diretto dai nostri tecnici.

61301641_1029321340604901_6705122553888768000_n

Gli Esordienti a Motta di Livenza confermano i livelli visti nelle gare precedenti: sesto Matteo Cettolin tra i secondo anno, secondo Filippo Cettolin e nono Nicola Tomasella tra i primo anno.

Ora per tutti l’appuntamento è quello da non perdere, in tutti i sensi, del campionato regionale di domenica prossima: Allievi a Follina, Esordienti a Dosson di Casier.

Avanti tutta.

Ancora ottimi risultati

Ottimo Alessandro Pinarello: il nostro allievo chiude in sesta posizione il trofeo Feralpi, tra le gare più ammirate del panorama nazionale della categoria, 112 al via per percorrere 60.5 km molto impegnativi dalle parti di Lonato sul Garda, infatti solo la metà ha concluso la gara. Come ben diceva Alessandro Bertuola dopo il successo di Cappella Maggiore dello scorso primo maggio “Come tattica e intelligenza Pinarello è il migliore che abbiamo in squadra e attualmente con le sue intuizioni aiuta i ragazzi del primo anno a crescere”.

60531627_1024905831046452_7134691610738032640_n

Quindi nuovi complimenti.

Si ferma la striscia di vittorie di Filippo Cettolin, a Sovizzo “solo” secondo, verrebbe da dire sapendo che ci scappa il sorriso di chi sa di fare una battuta. Ancora piazzato l’altro Cettolin: Matteo conquista il quarto posto.

Ancora successo

60075582_1020253578178344_1505394936420237312_n

Avevamo il sospetto, ma ci permettiamo di farci riconoscere la caratteristica (pregio? difetto?) di lasciare in pace le persone.

Per noi la privacy è nata quando abbiamo imparato l’uso della ragione, quindi molto prima di questa complicata e per certi versi sgangherata Legge.

Dunque: scrivendo anche di sci (sappiamo che dovremo parlare di ciclismo, non preoccupatevi, alle 8 del mattino non possiamo che esser sobri) ci imbattevamo regolarmente negli ottimi risultati di tal Filippo Cettolin, sciatore dell’Orsago.

Il ragionamento era: Cettolin è un cognome piuttosto comune, niente di strano, Filippo è un nome che è tornato in auge, niente di strano ci sia dunque un Filippo Cettolin che scia, e buon per lui, che scia bene, potrebbe essere benissimo un caso di omonimia.

Il sospetto ci veniva dall’età del nostro, decisamente contemporanea al NOSTRO Filippo Cettolin.

Ebbene ce lo siamo ritrovato alle premiazioni del Trofeo Provincia di Treviso di Sci, quarto nella generale della classifica Ragazzi, schivo come sempre, tranquillo come non mai. Ecco perchè (e torniamo a quanto detto all’inizio) ci permettiamo di definire un pregio la nostra caratteristica di lasciare in pace le persone senza rovistare la loro vita privata.

Bravo Filippo che dimostri di essere competitivo anche nello sci.

Chiudiamo parlando di ciclismo, inutile ricordare che proprio Filippo ieri ha conquistato la settima vittoria a Zambana (Verona), ottavo il compagno d’annata Nicola Tomasella, quarto il più grandicello Matteo Cettolin.

(come dicevano Sherlock Holmes e Agatha Christie)

Non ci siamo dimenticati degli Allievi.

Ieri avevamo lasciato spazio alla situazione originale e piacevole di Filippo Cettolin e più in generale degli Esordienti, oggi torniamo alla consueta routine ricordando che domenica scorsa Alessandro Pinarello è giunto secondo in una gara svolta alle porte di Udine.

Alessandro si conferma così uomo di punta della formazione Allievi, due recenti successi per lui (Trento e Cappella Maggiore) e ora quest’altro nobile piazzamento a conferma delle parole già riportate su queste stesse pagine.

Vittoria numero 6

59849055_1015843885285980_6725941548862668800_o

Sesta vittoria per Filippo Cettolin: il nostro Esordiente Primo Anno non ha rivali neppure a Castello Roganzuolo e ora davvero, come quasi per scherzo avevamo detto qualche tempo fa, gli altri corrono per il secondo posto. Oggi poi Filippo non ha atteso l’arrivo per piazzare il suo spunto conclusivo ma ha fatto quasi due giri da solo, ben assecondato da Tommaso Saccon (decimo) con cui ha condiviso più di qualche traguardo volante. BRAVI.

Tra i Secondo Anno sesto Matteo Cettolin.

Insomma, da inizio stagione la formazione degli Esordienti miete risultati positivi: certo c’è l’uomo di punta ma non è una sola voce, c’è un coro che lo affianca.

Due tristi notizie ci hanno coinvolto nel giro di poche ore

Per un incidente sul posto di lavoro, proprio  nella sua azienda che dirigeva con passione e orgoglio,  la Mi.De specializzata in punzonature e taglio laser, è mancato Denis Borean, sostenitore di varie manifestazioni sportive come il calcio nel suo paese alle porte di Pordenone dove pure giocava a livello amatoriale e del nostro Giro di Primavera dedicato agli Juniores, iniziativa che grazie a Denis appena un mese fa ha compiuto 8 anni.

Ci uniamo stretti e commossi al dolore della moglie e dei tre figli piccoli, uno dei quali prossimo alla Comunione.

In paese è mancato anche Vincenzo Peretti, per anni dietro al banco del suo bar sede del 1° club dedicato ad Alessandro Del Piero, associazione che destinava premi ai vincitori delle nostre corse.

Ai familiari di Vincenzo le nostre condoglianze.

1° maggio con due vittorie

Non smette di stupire Filippo Cettolin: tra gli Esordienti Primo Anno ormai gli altri corrono per il secondo posto, anche ieri primo maggio il nostro velocista in erba ha messo tutti d’accordo vincendo ad Alonte (Vicenza). Per il quinto successo stagionale in poco più di un mese di gare.

E che dire di Alessandro Pinarello?

59391866_1013382025532166_5142628458219700224_n

Ieri il nostro Allievo ha controllato da vero leader una gara che sin dall’inizio è filata ad alta velocità, poi dopo aver rifiatato ha mollato la classica botta una, due e poi tre volte, andando a conquistare il Gpm e poi il successo finale. “Ci ho provato almeno un paio di volte – ci ha detto – e alla fine ho sfoltito il gruppo come volevo”. Gongolano i direttori sportivi, Alessandro Bertuola ha poche ma precise parole per Alessandro: “E’ il vero finalizzatore della squadra, uomo di una spanna superiore in gruppo. Capisce e vede la corsa come pochi. Per i Primo Anno stiamo lavorando sulla mentalità, verranno fuori anche loro”

Tra gli Esordienti nono Nicola Tomasella a Boca di Strada, come dire: abbiamo segnato tutti i territorio su cui abbiamo gareggiato.

Ora sotto con le altre gare.

Vince ancora Cettolin sotto l’acqua a Manzano

Subito in apertura di stagione vittoria a Lovadina, poi Monteviale, il 25 aprile a Catena di Villorba e ieri 28 aprile successo a Manzano: questo in un mese lo strepitoso ruolino di marcia di Filippo Cettolin tra gli Esordienti Primo Anno.

A Manzano, poi, giornata meravigliosa (meteo a parte) grazie anche al sesto posto di Tommaso Saccon nella stessa categoria e tra i più grandicelli nono Matteo Cettolin e decimo Cristiano Piccin.

Poche parole e zero note per gli Allievi iscritti al circuito del Bosco di Orsago che sotto un diluvio universale più che in bici sono andati in motoscafo.

E a proposito di maltempo inutile dire che le gare Giovanissimi non sono nemmeno iniziate.

25 Aprile, si festeggia con due vittorie

Giornata ME-MO-RA-BI-LE, un 25 aprile che ci ripropone come una delle più belle realtà nazionali: vinciamo con Allievi ed Esordienti, premiati gli sforzi di dirigenti, tecnici, preparatori e atleti che non hanno mai smesso di impegnarsi.

Per gli Allievi il 62mo Trofeo della Vittoria svolto a Trento meglio non poteva chiamarsi per noi: ha vinto Alessandro Pinarello, nome che da Esordiente per noi era una garanzia e che si sta confermando anche nel raggruppamento superiore, e in una gara filata a oltre 40 orari mettiamo la ciliegina sulla torta con il settimo posto di Matteo Sperandio.

Ottima giornata anche per i nostri Esordienti che con Filippo Cettolin (al terzo successo stagionale) vincono la prova preparata dal Gc Catena. “E’ stata una gara veloce – ha detto Filippo Esordiente Primo Anno – che abbiamo sempre ben controllato”. Infatti Filippo molto attento ha fatto sua senza storie la gara filata alla notevole media dei 36,145 orari. Per i Secondo Anno sesto Matteo Cettolin e nono Antonio Zamuner. In questa categoria abbiamo provato anche un attacco da lontano (complimenti al giovane diesse) con Lorenzo Sartorello e Cristiano Piccin (che hanno racimolato punti per la classifica dei traguardi volanti) ma con una novantina di atleti che inseguivano non era obiettivamente impresa facile.

Ordini d’arrivo a Catena

2° Anno – 1. Luca Graziotto (Mosole) km 36 in 56’12” media 38,434; 2. Paolo Leone (Spercenigo Sicilia); 3. Lorenzo Unfer (Ceresetto); 4. Alessandro Cecchin (Postumia 73); 5. Matteo De Monte (Ceresetto); 6. Matteo Cettolin (VC San Vendemiano); 7. Renis Koci (Pedale Marenese); 8. Alessandro Fontana (Sandrigo); 9. Antonio Zamuner (Vc San Vendemiano); 10. Giacomo Carraro (Fiumicello).

1° Anno – 1. Filippo Cettolin (Vc San Vendemiano) km 25 in 41’30” media 36,145; 2. Michele Chemello (Sandrigo); 3. Nicola Battain (Fonzaso); 4. Thomas Turri (Pujese); 5. Lorenzo Benes (Pedale Ronchese); 6. Mattia Furlan (Mosole); 7. Simone Sancassani (Fontanafredda); 8. Andrea Montagner (Ceresetto); 9. Manuel Tessaro (Postumia 73); 10. Riccardo Fabbro (Montebelluna).

Pasquetta vincente

Vince ancora Filippo Cettolin, più veloce di tutti a Monteviale (Vicenza) tra gli Esordienti del 1° anno, ha battuto in volata Jacopo Basso ed Elia Andreaus, come dire i migliori sprinter al momento in circolazione. Nono Nicola Tomasella in una gara caratterizzata da ben 122 ragazzi al via, numero decisamente elevato per la media di categoria.

Andrea Bagioli vince il 12° Trofeo Città di San Vendemiano 59° Gran Premio Industria e Commercio

podio

Pienone di pubblico e successo organizzativo per il nostro 12mo trofeo Città di San Vendemiano 59° Gran Premio Industria e Commercio gara internazionale per Under 23 corsa nella giornata di Pasqua e che nonostante la concomitanza ha richiamato il pubblico delle grandi occasioni. C’era molta attesa per il nuovo tracciato e in effetti le previsioni dei tecnici si sono rivelate azzeccate: in pianura, negli undici giri che anticipavano il tratto collinare, è successo quanto era lecito attendersi, velocità e grandi sprint per i traguardi volanti (classifica vinta da Matteo Donegà (Ct Friuli) ma gruppo si presenta compatto per iniziare i 5 giri collinari con lo spauracchio di Cà del Poggio. Sulle rampe del muro inizia lo show di Andrea Bagioli che transita da solo 3 delle 5 volte previste, inutile spiegare con quale margine vincerà la classifica Gpm. Bagioli attacca e lascia tra sé e la concorrenza un margine che cresce giro dopo giro sino ad arrivare ai quasi 2’ con cui il lombardo può gestire gli ultimi km pianeggianti che riportavano la carovana in viale De Gasperi. Primo successo stagionale per Bagioli dopo vari piazzamenti nella top five. Dietro alla resa dei conti si forma un quintetto che non ha mai dato l’impressione di poter riprendere Bagioli in forma strepitosa. Un podio tutto italiano che conferma la buona tradizione del trofeo Città di San Vendemiano per i nostri colori.

 

  1. Andrea Bagioli (team Colpack Marchiol) km 175 in 4h15” media 43,704; 2. Martin Marcellusi (Palazzago) a 1’45”; 3. Marco Murgano (Casillo Maserati); 4. Augusto Rubio Reyes (Aran Cucine); 5. Kevin Colleoni (Biesse Carrera); 6. Davide Bais (Ct Friuli); 7. Luca Mozzato (Dimension Data) a 1’55”; 8. Gregorio Ferri (Zalf Euromobil Désirée Fior); 9. Antoine Raugel (Chambery); 10. Tim James (Oldsworth Zappi).

Immagine Sport City – Foto Bolgan

Ordine arrivo INTERNAZIONALE San Vendemiano 2019

Elenco partenti INTERNAZIONALE San Vendemiano 2019

Diretta web streaming per l’Internazionale

Anche per questa edizione è prevista la diretta web streaming, curata dalla troupe di Teleciclismo

 

e al link che segue

https://www.youtube.com/user/Teleciclismo/live

 

Pronti per l’Internazionale

INTERNAZIONALE_LOCANDINA

Definito l’elenco iscritti al 12° Trofeo Città di San Vendemiano – 59° Gp Industria e Commercio in programma il giorno di Pasqua: pieno di adesioni, 174 atleti iscritti, 22 formazioni italiane capeggiate dalla Trevigiani-Sangemini e dalla Zalf-Fior, 9 squadre straniere per altrettante nazioni: Francia, Germania, Olanda, Inghilterra, Slovenia, Slovacchia, Bielorussia, Austria e Sud Africa pronte ai nastri di partenza in viale De Gasperi che per l’occasione s’è reso ancor più accogliente grazie all’asfaltatura appena rifatta.

Lotto ampio di partecipanti e conseguente ricco l’elenco dei pretendenti a succedere ad Alberto Dainese (Zalf-Fior) che lo scorso anno s’impose allo sprint su Francesco Romano e Francesco Di Felice.

Proprio il diesse Luciano Rui traccia la proiezione della gara: “Il nuovo tracciato fa sì che ci sia una corsa all’interno di un’altra corsa. Noi faremo bene con Gregorio Ferri e Andrea Pietrobon”.

Spauracchio, almeno sulla carta, per tutti sarà il francese Nicolas Prodhomme che a Sovizzo nella Piccola Sanremo non ha avuto rivali. Tra i già vincitori in questi scorcio di stagione al via anche Stefano Cerisara (bike Team Nordest) 1° a Castello Roganzuolo, Nicola Venchiarutti (Ct Friuli) è stato sprinter mortifero alla Popolarissima, idem Martin Marcellusi (Palazzago) nella Firenze Empoli.

Campanilistico però fermarsi ai risultati sulle nostre strade: tra le varie formazioni straniere si nasconderà sicuramente qualche osso duro per le speranze nostrane di vedere ancora una volta un italiano primeggiare in viale De Gasperi.

Partenza alle 13.30 per affrontare un tracciato sinteticamente spiegato dal presidente Fabrizio Furlan: “Un circuito iniziale pianeggiante di 9.4 km da ripetere 11 volte e un anello di 10.7 km da ripetere 5 volte salendo Manzana, Formeniga e Cà del Poggio per un totale di 175 km”.

Planimetria e altimetria Internazionale 2019

Tabella media km Internazionale 2019 new

Logistica arrivo Internazionale 2019

Logistica sede organizzativa Internazionale 2019

Domenica 14 Aprile

Per il nostro Velo Club domenica erano in programma le gare di San Fior per Giovanissimi (di cui alleghiamo le relative foto tralasciando come da tradizione i risultati dei singoli), le gare degli Esordienti a Casut di Fontanafredda (di cui raccontiamo le vicende) e gli Allievi (a Gardolo non siamo stati fortunati, ci rifaremo immediatamente, zero dubbi).

IMG-20190414-WA0041

Dunque a Casut di Fontanafredda si piazza settimo Cristiano Piccin (Eso al 2° anno) mentre Filippo Cettolin chiude al terzo posto.

Partiamo dalla gara disputata per prima, quella dei 1° anno. Non è successo granché a buon gioco di Filippo che cercava il bis dopo la vittoria alle Bandie l’altra domenica. Arrivo a ranghi compatti è stato, purtroppo Filippo all’ultimo km s’è trovato “un po’ imbottigliato indietro e non ho potuto sprintare come avrei voluto”.

Nella gara dei 2° anno qualche punta di velocità in più ma anche qui conclusione in volata. Ordine d’arrivo un po’ bugiardo, non tanto per il piazzamento di Piccin quanto perché noi che eravamo presenti e all’ascolto di Radio Informazione, abbiamo sentito di ripetuti attacchi dei nostri all’ultimo giro proprio per evitare l’arrivo in volata. Ci ha provato Antonio Zamuner (che ha vinto un traguardo volante) e anche Luca Villanova. Purtroppo la squadre più attrezzate numericamente hanno avuto buon gioco ma i nostri hanno destato un’ottima impressione.

RISULTATI. 2° anno: 1. Alessandro Cecchin (Postumia 73) km 37,2 in 1h6’45” media 33,438; 7. Cristiano Piccin (Vc San Vendemiano).

1° anno: 1. Manuele De Grandis (Postumia 73) km 31 in 1h5’ media 28,615; 3. Filippo Cettolin (Vc San Vendemiano).

Presentato il 12° Trofeo Città di San Vendemiano – 59° GP Industria e Commercio, la nostra Internazionale

56691482_2430303940322579_1864608447526338560_o

Nuova versione per il 12° trofeo Città di San Vendemiano 59° Gp Industria e Commercio gara internazionale per Under 23 in programma il giorno di Pasqua. Le novità spiegate martedì scorso al Micasa, ospiti del nostro appassionato sponsor Mario Mariotto e spiegate sinteticamente dal presidente Fabrizio Furlan. “Un circuito iniziale pianeggiante di 9.4 km da ripetere 11 volte e un anello di 10.7 km da ripetere 5 volte salendo Manzana, Formeniga e Cà del Poggio per un totale di 175 km, in mezzo il trasferimento per salire e poi percorrere il mitico viale De Gasperi che per l’occasione sarà asfaltato, un altro punto di forza in termini di sicurezza grazie all’apporto dell’Amministrazione Comunale”. Ricorda un po’ la storia il team manager Renzo Zanchetta: “Questa Internazionale è partita quasi per scherzo, perché ormai quello che dovevamo organizzare l’avevamo avuto: Giro d’Italia prò, vari giri Dilettanti e Rosa, tappa della Monviso Venezia, Settimana Tricolore, cronometro regionali e altro. C’era una bella sinergia, noi siamo andati avanti”. Guido Dussin e Sonia Brescacin hanno rivissuto le staffette da Sindaci, in particolare Guido Dussin ha spiegato, rincuorando Cristian Salvato in termini di sicurezza, come San Vendemiano abbia appena messo nero su bianco per una nuova pista ciclabile.

Qualche numero. 176 atleti iscritti, 22 formazioni italiane capeggiate dalla Trevigiani-Sangemini e dalla Zalf-Fior, 9 squadre straniere per altrettante nazioni: Francia, Germania, Olanda, Inghilterra, Slovenia, Slovacchia, Bielorussia, Austria e Sud Africa.

“La variazione del tracciato apre nuove strategie di gara – questa la visione di Luciano Rui – che potrebbe esser vinta partendo da lontano con un gruppetto che sa tenere in salita oppure con la soluzione più plausibile di chi attacca nel finale, a Manzana o sul muro di Cà Del Poggio. Resta però l’incognita di un trittico pesante per i ragazzi, tre Internazionali in 48 ore, San Vendemiano, Belvedere di Villa e Palio del Recioto a Negrar. Stiamo chiedendo troppo a dei ragazzi che hanno meno di 23 anni come è vero che per noi, almeno le due gare trevigiane, sono segnate con il circoletto rosso sin da inizio stagione”.

Appuntamento il giorno di Pasqua alle 13.30 per scoprire il successore Alberto Dainese e per scriversi nell’albo d’oro accanto a nomi che hanno fatto la Storia del ciclismo.

La galleria foto della serata dal profilo FB di Sport City – Foto Bolgan

INTERNAZIONALE_LOCANDINA

La Locandina della gara Scaricabile in PDF

Bravi bravissimi ai nostri Giovanissimi, Esordienti e Allievi: per loro una domenica sugli scudi.

ESORDIENTI – I Cettolin protagonisti nel 41° GP Mosole disputato alle Bandie di Spresiano. Le gare sono state avvincenti e si sono tutte concluse con l’arrivo in volata: Filippo ha vinto tra i 1° Anno dopo che tra i G6 nel 2018 aveva messo a segno parecchie vittorie. Tra i Secondo anno appena giù dal podio Matteo. Risultati. 2° Anno: 1. Thomas Capra (Vc Borgo) km 30,4 in 52’20” media 34,854; 4. Matteo Cettolin (Vs San Vendemiano). 1° Anno: 1. Filippo Cettolin (Vc San Vendemiano) km 22.8 in 42’04” media 34,143.

Allievi_Val_Lapisina19

ALLIEVI – Marchiamo il territorio anche a Vittorio Veneto nella Mo della Val Lapisina con due Allievi. Gara che senza qualche caduta di troppo avrebbe potuto scrivere un ordine d’arrivo diverso. ARRIVO. 1. Lorenzo Ursella (Rinascita Ormelle Friuli) km 57,360 in 1h17’472 media 44,246; 4. Alessandro Pinarello (Vc San Vendemiano); 10. Lorenzo Arcangelo Zago (Vc San Vendemiano).

Ora all’orizzonte la presentazione della nostra gara internazionale Under 23 in programma domani.

Inizia la stagione per Esordienti ed Allievi

Abbiamo vissuto una domenica su più fronti e le notizie liete arrivano da Campolongo Maggiore (Venezia) dove con l’Esordiente 1° Anno Filippo Cettolin siamo saliti sul terzo gradino del podio mentre con l’Allievo Alessandro Pinarello siamo giunti quarti.

Tradizione racconta che Campolongo Maggiore, per collocamento di calendario e affollamento sia una delle gare più complicate cui partecipiamo.

Quindi registriamo con grande piacere questi risultati.

Per noi del Velo Club ora inizia un periodo più intenso del solito: si avvicina l’Internazionale del 21 aprile (giorno di Pasqua) che sarà preceduta dalla presentazione del 9 aprile.

Allacciamo le cinture e … grazie ragazzi.

La Presentazione 2019

Cop Broch x Web 1

La Brochure delle Squadre e Attività 2019 Scaricabile >>> A.S.D. VELO CLUB_DEPLIANT PRESENTAZIONE 2019

Galleria foto completa sul profilo FB di Sport City – Foto Bolgan, vai alla galleria >>>

La preghiera del viaggiatore scelta da Don Mauro e il ricordo del socio fondatore Renzo Camerin scomparso recentemente hanno aperto la presentazione della stagione 2019 del nostro Velo Club.

L’emozione era palpabile, poi messa da parte la giusta suggestione sono sfilati sul palco le varie autorità invitate al pomeriggio trascorso in amicizia all’oratorio nei pressi della parrocchiale.

L’intervento del team manager, pur ammettendo di essere in conflitto di interesse, ha confermato l’impegno del Comune: “Dobbiamo creare l’offerta ai ciclisti ed è per questo che siamo pronti per la pista di allenamento per i nostri ragazzi. Altri sport, come l’hockey, si sono affacciati a San Vendemiano perché hanno un posto sicuro per allenarsi”.

Fabrizio Furlan non dimentica gli sponsor “Amici che permettono di portare avanti una sessantina di atleti, una decina di automezzi che girano per tutto il centro nord Italia”.

Presente la Federazione Ciclistica con Igino Michieletto e Giorgio Dal Bò nonché vari sponsor.

ATLETI.

Giovanissimi. G1: Giovanni Furlan e Mattia Tomasella. G2: Pietro Canzian, Silvestro Pase, Niccolò Eichi Cecilian, Justin Mamaliga. G3: Giacomo Cancian, Elia Nicolas, Matteo Cancian, Matteo Zago, Nicolas Antonel, DOminik De Vido. G4: Guglielmo De Gasper e Gaia Mineo. G5: Aderahman El Jardini, Nicola Padovan, Rida Legdah. G6: Maria Domenti, Leonardo Cover, Kevin Ravaioli, Luca Massolin.

Ds e accompagnatori Giovanissimi: Fabio Flaviani, Andrea Zanette, Riccardo Di Napoli e Vanni Cucciol. Ultima nuova leva entrata nel nostro organico dopo aver corso per oltre 10 anni con il nostro sodalizio.

Esordienti. Nicola Tomasella, Filippo Cettolin, Matteo Cettolin, Gabriele Dall’Anese, Luca Villanova, Federico Flaviani, Felipe Momo, Tommaso Saccon, Eros Rizzotto, Timoteo Sala, Christiano Piccin, Lorenzo Sartorello, Antonio Zamuner. Direttori Sportivi: Angelo Zanet, Luca Vettorel, Biagio Zottoli. Accompagnatore Sergio Spinazzè.

 

Allievi. Riccardo Bragato, Yuri Cattai, Daniele Gnoffo, Nicola Granzotto, Alessandro Pinarello, Luca Sperandio, Matteo Sperandio, Diego Zanutto, Lorenzo Zago. Direttori Sportivi. Alessandro Bertuola, Marco Lazzer. Accompagnatore Tranquillo Andreetta.

 

LE GARE IN CALENDARIO.

21 aprile Internazionale under 23 – 12° Trofeo Città di San Vendemiano – 59° Trofeo Industria e Commercio.

21 giugno Notturna tipo pista 8° Trofeo Grafica 78.

23 giugno Allievi 28° Trofeo Cettolin Giro dei Colli e per Esordienti 9° Trofeo Mario Maschietto eredi.

Arriva il giorno della Presentazione 2019, sabato 16 Febbraio

image003

E’ giunto il grande momento: sabato alle 18 presenteremo le nostre formazioni del Velo Club San Vendemiano

Sfileranno, accompagnati dallo Staff Tecnico, i nostri Giovanissimi, Esordienti ed Allievi.

Saranno comunicate anche le date dei nostri impegni, con all’orizzonte una nuova stagione ricca di appuntamenti organizzativi che onoreremo come sempre al meglio.

Allora: ci vediamo sabato alle 18 all’Oratorio adiacente la nostra chiesa parrocchiale di San Vendemiano.

 

Domenica 11 novembre con il pranzo sociale del nostro Velo Club San Vendemiano si è conclusa la stagione 2018.

46180200_2202780836408225_6527492812584255488_o

Una stagione ricca di soddisfazioni, anche di sacrificio, di impegno, ma pure ricca di risultati ottenuti grazie all’apporto di tutti noi che insieme ci confermiamo una grande famiglia.

Una persona che ha partecipato per la prima volta al nostro pranzo, prima di salutarci ci ha detto: ho partecipato a diversi incontri conviviali di chiusura di altre associazioni, ma qui si sente e si vede la passione vera per il ciclismo per lo sport e per tutto ciò che fate: una passione vissuta con amicizia profonda che vi lega.

Pensieri ed esternazioni come queste ci gratificano e ci fanno ben sperare per il proseguo del nostro cammino.

46275235_2202779653075010_5225955548226125824_o

A conclusione desideriamo RINGRAZIARE di cuore i tanti amici sostenitori che con il loro sostegno importante e fondamentale ci danno la linfa per far fare sport a tanti ragazzi e a organizzare manifestazioni ciclistiche.

Un saluto a tutti ed un arrivederci alla prossima stagione.

Galleria fotografica nel profilo FB di Sport City – Foto Bolgan

Il convivio di fine stagione

Logo Scudetto VCSV max

Domenica prossima 11 novembre ci troveremo tutti per il pranzo sociale delle nostre due società.

Il convivio è fissato al Micasa, splendido sito rinnovato in modo hollywoodiano dalla famiglia Mariotto, dalle parti dei Gai,  all’inizio della Statale Alemagna.

Ripercorreremo in un clima di letizia le gesta 2018 dei nostri atleti, ficcando (simpaticamente) il naso sul 2019.