Domenica 21 maggio

Chiudiamo la domenica appena lasciata alle spalle con i piazzamenti dei nostri Allievi ed Esordienti, categorie entrambe di scena a Vidor.

 

Vidor 17 Trag Volanti

Naturalmente all’appello non poteva mancare Vladimir Milosevic, grande fiutatore di traguardi, anche ieri terzo in una volata anomala, con un atleta che lancia uno sprint lunghissimo che disorienta tutti, compreso il nostro Vladimir che comunque si riorganizza prontamente e giunge come detto terzo.

Sullo stesso tracciato nel pomeriggio settimo posto per Luca Maronese, al termine di una gara dove la tattica è stata sovrana e che s’è decisa solo nel finale con due Allievi della rappresentativa toscana che hanno anticipato la volatona conclusiva.

Vidor 17 Chammp Prov Es

Capitolo Juniores, presenti al campionato regionale di Roncadelle. Ci siamo fatti vedere quando serviva e dove potevamo, la guerra scatenata tra i Titani veronesi ha lasciato le briciole agli altri e i nostri pezzi migliori non erano in grande giornata. Gara buona per fare esperienza sia nell’esito che nel confronto con gli avversari.

Domenica 14 Maggio

Altra domenica nella quale abbiamo marcato il territorio di gara con le prestazioni dei nostri leoni che continuano a darci gioie a gettito continuo.

Non possiamo che cominciare con la gara di Corno di Rosazzo, provincia di Udine con un versante che guarda l’isontino con dei vigneti da far resuscitare i morti.

Bellezza della zona a parte (cui ovviamente i vigneti danno un poderoso contributo) Corno di Rosazzo è una delle più temute gare della categoria, a ogni giro si sale l’erta di 1000-1200 metri che conduce all’abazia. E poi è tutto un mangia e bevi impegnativo. Come detto: abbiamo segnato il territorio con il nostro Alex Pavan, giunto quinto in uno sprint per ruote eccellenti.

Parlando di Esordienti esibiamo gli ordini d’arrivo, miglior (e azzeccato) biglietto da visita. Sottolineiamo la quarta vittoria di Vladimir e l’ormai certa presenza tra i migliori dieci di Alessandro.

Secondo Anno: 1. Sebastiano Carraro (Mirano) km 32.2 in 48’52” media 39.536; 4. Alessandro Pinarello (Velo Club San Vendemiano);  9. Riccardo Grando (Velo Club San Vendemiano).

Primo Anno: 1. Vladimir Milosevic (Velo Club San Vendemiamo) km 27.6 in 42’57” media 38.556.

Domenica 7 Maggio

SanFior 7 maggio 17

Giornata dove siamo stati impegnati in trasferte appena fuori casa. Abbiamo fatto notare la nostra presenza, le gare erano disegnate su tracciati piuttosto impegnativi.

JUNIORES – A San Michele di Feletto fuga di giornata con 16 uomini, noi eravamo presenti con Furlan e Pavan. Azzerato il tentativo dai fuochi d’artificio a Cà del Poggio esce la coppia di testa che vincerà (Pietrobon su Mazzucco) ma abbiamo ancora la forza di piazzare De Vettori al 9. posto. Giudizio: ci siamo.

ALLIEVI – Luca Maronese ci aveva regalato lo zuccherino (e che zuccherino) domenica scorsa a Orsago, ieri stava per ripetersi solo che nella volata conclusiva qualcosa è andato storto e si è dovuto accontentare della decima posizione. Giudizio: poteva andar meglio.

ESORDIENTI – Rimane la nostra personale miniera, quarto Alessandro Pinarello tra i secondo anni e tra i primo anno terzo Vladimir Milosevic.

Un buon primo quadrimestre 2017 per il nostro web

Paesi e Giorni 1quad17

La stagione agonistica 2017 sta entrando nel vivo, e con il nostro web ne seguiamo piuttosto ovviamente l’andamento, sotto forma di contatti e visibilità.  Primo passo di verifica, il quadrimestre che si è appena chiuso  per noi con il consueto “picco” di interesse, che coincide con la nostra gara Internazionale. Sempre ottimo il riscontro sul campo, in qualità organizzativa riconosciuta da partecipanti, appassionati, squadre e dalla stessa UCI.

L’andamento dell’interesse per il nostro web, segue di conserva questi risultati organizzativi e di partecipazione di Velo Club e Cycling Team San Vendemiano.   Nei primi quattro mesi dell’anno, considerando anche che la stagione vera è iniziata a Marzo avanzato, abbiamo superato già le 200.000 pagine sfogliate, da poco meno di 30.000 visitatori diversi, provenienti da 151 paesi sparsi nel mondo. Dati interessanti per noi e chi ci sostiene, che potete consultare nei file che seguono.

Paesi del Mondo 1 1 30 4 17

Totali al Giorno 1 1 30 4 17

Pieni voti UCI per la nostra Internazionale

Abbiamo ricevuto la lettera che l’UCI normalmente invia agli organizzatori dopo le gare internazionali da essi allestite.  È una formalità dalla quale però emergono le varie considerazioni dei Commissari i quali emettono una sorta di pagella. Ebbene la nostra Internazionale del 23 aprile scorso ha superato a pieni voti l’ennesimo esame. Un grazie agli sponsor grazie ai quali abbiamo dispiegato il meglio in termini di strutture per la sicurezza e un grazie ai nostri volontari che hanno svolto egregiamente il loro lavoro

Il Ponte del Primo Maggio

IMG-20170430-WA0004

Feste allungate con il Ponte del Primo Maggio, ponte (minuscolo) anche nel senso della parola, si passa da una parte all’altra, da un mese (Aprile) all’altro (Maggio).

Il 30 aprile ci ha regalato tra gli Allievi la vittoria di Luca Maronese in quel di Orsago. Se buon sangue non mente e la memoria non è andata in soffitta qualcuno nello sprint conclusivo ha (ri)visto lo spunto di Marco, il fratello maggiore di Luca che abbiamo avuto tra di noi e che ora corre con i professionisti alla Bardiani Caf.

Sempre il 30 aprile con lo Junior Lorenzo De Vettori abbiamo conquistato la 15ma posizione all’Internazionale di Sovilla. A noi De Vettori è piaciuto perché ha tenuto duro in una corsa complicata, non ha perso le ruote dei migliori e ha usato la testa nello sprint dei battuti giunti a un minuto dalla coppia che s’è disputata la vittoria. Inappropriato rischiare l’osso del collo per arrivare appena qualche (e inutile sotto il rapporto profitto/rischio) posizione avanti. Quello era il gruppetto e la storia (se di storia si può parlare) non cambiava certo se giungeva dodicesimo (o giù di lì).

Il 1° maggio ci ha regalato il 5. posto di Alex Pavan nella corsa di Badoere. Quinto posto eccellente non solo per il piazzamento nei quartieri alti della classifica quanto per i nomi che hanno preceduto il nostro Junior. Basta dare un occhio alla classifica per aver un brividino che corre: il nostro Alex tra i grandi (ma noi già lo sapevamo).

Trasferta fuori porta per i nostri Esordienti in quel di Bocca di Strada da cui torniamo, tra i Primo Anno, con un quinto posto (Alessandro Pinarello) e un ottavo (Riccardo Grando).

Da Sport City, Video sull’Internazionale

Nel fine settimana lungo, non solo Internazionale

Pur presenti in gara il 23 aprile con le altre categorie abbiamo lasciato spazio nelle nostre news alla sola Internazionale per Under 23, un silenzio voluto per permetterci di gustarci il risultato organizzativo, frutto di dispiegamento di uomini e mezzi per essere sempre all’altezza della situazione.

Nel nostro intimo intuiamo come è andata ma al solito sarà il pubblico e il futuro a dirci se la direzione intrapresa è quella corretta.

Tornando alle nostre partecipazioni, sia il 23 che il 25 aprile gli Esordienti ci hanno dato soddisfazione, sotto riportiamo gli ordini d’arrivo delle gare di Postioma e di Catena di Villorba, in sintesi bene Vladimir Milosevic e tutta la squadra.

Per gli Juniores buona prestazione di squadra al Bianchin il giorno della Liberazione: Filippo Simeoni è stato l’unico a crederci e ha attaccato, unico uomo in fuga solitaria per una dozzina di km. Ripreso Filippo abbiamo puntato su Andrea Barzotto che in una volata intricata ha chiuso al settimo posto.

Come promesso sotto riportiamo l’ordine d’arrivo (sintetico) delle due gare Esordienti.

Risultati a Postioma (23 aprile).

Esordienti Primo Anno – 13° trofeo San Giorgio Costruzioni: 1. Vladimir Milosevic (Vc San Vendemiano) km 23.790 in 44’30” media 32,076; 2. Filippo Mason (Giorgione Aliseo Group); 3. Alessio Delle Vedove (Mirano).

Risultati a Catena di Villorba (25 aprile).

Esordienti Secondo Anno – 1. Andrea Dalvai (Vc Borgo) km 35 in 55’20” media 37.952; 2. Stefano Cavalli (Vc Bassano 1892); 3. Giovanni Longato (Postioma); 4. Alessandro Pinarello (Vc San Vendemiano).

Esordienti Primo Anno – 1. Filippo Mason (Giorgione Aliseo Group) km 24.5 in 43’58” media 33.434; 2. Vladimir Milosevic (Vc San Vendemiano); 3. Giovanni Cuccarolo (Postumia 73).

A San Fior squadra Giovanissimi al primo posto

23 4 17 Giovss SnFior

A Nicola Conci l’Internazionale di San Vendemiano

Testata Int 1 1 Bolgh

Nicola Conci vince lo sprint ristretto e s’aggiudica il 10° trofeo Città di San Vendemiano 57° Gp Industria e Commercio: per il trentino è il primo successo 2017, il team di Salvarosa mette a referto il settimo sigillo con sette uomini diversi, una bella varietà di finalizzatori. L’Internazionale del Velo Club e del Cycling Team è rimasta bloccata per tutti i giri cittadini: la sessantina di km degli anelli pianeggianti sono volati a 47 di media oraria, impossibile uscire dal gruppo se non per i traguardi volanti la cui classifica finale ha visto il successo del padovano Simon Giacomello (Breganze). Il grosso si scrolla la zavorra al 1°Gpm di Cà del Poggio: non succede granché ma almeno il russo Cherkasov Gazprom) mette tutti in fila indiana e sfoltisce dalle retrovie un gruppo che non aveva patito selezione. Quella del russo era il campanello di fine ricreazione: sul falsopiano per chiudere il giro si forma un quintetto che si scioglie in una coppia e sul 2° Gpm passano Vlasov (Viris Maserati) e Zaccanti (Colpack). Il gruppo, sfilacciatissimo, torna compatto al km 122 di gara ma è la calma che precede la tempesta e che annuncia il verdetto finale. Salendo al 3° muro di Cà del Poggio Conci, Hindley e Dunbar (transitati nell’ordine) fanno il vuoto e poco prima della discesa da Costa a Conegliano s’aggancia dopo un prolungato inseguimento Sobrero. Sembra poi che con Sobrero potesse rimanere Zilio e per la Zalf sarebbe stata un’accoppiata favorevole, ma il vicentino ha viaggiato troppo a lungo a bagno maria e alla fine è stato fagocitato dal gruppo. Dunbar mette paura a tutti sull’ultimo Gpm: il vincitore del Giro delle Fiandre allunga e per un attimo fa il vuoto, Conci con Hindley remano affannosamente, Sobrero ripete la scena del giro precedente e recupera la scia verso Costa. Il quartetto va detto che ha lavorato assieme, nessuno ha saltato i cambi, tutti hanno dato il contributo alla causa per arrivare al traguardo, giostrando il vantaggio che sul finale stava però scendendo tanto è che i Giudici accreditano il primo gruppo inseguitore con lo stesso tempo del vincitore. Volata a quattro doveva essere e volata a quattro è stata: l’irlandese forse presume troppo e viene saltato da Conci, che seppur partito in posizione non ottimale, rimonta anche l’australiano. Podio scritto con il fotofinish, dopo tanto inseguire il quarto posto per Sobrero è la corretta collocazione di giornata.

Immagine di testata: Sport City – Foto Bolgan

 

  1. Nicola Conci (Zalf Euromobil Désirée Fior) km 171.8 in 4h25” media 42.876; 2. Jai Hindley (Australia National Team); 3. Edward Dunbar (Axeon Hagens Berman); 4. Matteo Sobrero (Colpack); 5. Francesco Romano (Team Palazzago Amaru); 6. Alessandro Pessot (Cycling Team Friuli); 7. Jack Billyard (Zappis Racing Team); 8. Simone Ravanelli (Unieuro Trevigiani-Hemus 1896); 9. Aleksandr Vlasov (Viris Maserati); 10. Adam Hartley (Great Britain); 11. Roman KuStadinchev (Gazprom); 12. Christopher Lawless (Axeon Hagens Berman); 13. Michael Storer (Australia National Team) a 15”; 14. Logan Owen (Axeon Hagens Berman); 15. Filipo Taliani (Gallina Colosio).

ORDINE ARRIVO Internazionale 2017 UCI

Testata Transit 1 scars

 

Diretta web streaming della gara Internazionale a cura di VenetoGlobe

 

 

Trasmissione a cura di VenetoGlobe

Brochure Presentazione attività 2017 VeloClub e Cycling Team San Vendemiano

La Brochure Attività agonistica ed organizzativa 2017 scaricabile clikkando qui>>>   Brochure VcsV2017 sDf