Notizie

SMP_SeaShooting16-1918

Luglio si è concluso

Luglio: mese infinito per tradizione. Avrà 31 giorni come tanti altri ma l’aria delle vacanze, 5 fine settimana impegnativi con una dozzina di fronti di gara, i polsi che ancora tremano per la conquista del tricolore di Milosevic, ne hanno fatto un mese davvero senza fine. Stanchi ma soddisfatti come non si poteva immaginare, mandiamo a riposo anche il nostro sito che si prende la meritata pausa di vacanza. Ci rivediamo con le gare del 27 agosto (a meno di clamorose imprese). Intanto però ci congediamo con i risultati di ieri, 30 luglio.

Con gli Allievi abbiamo marcato il nobile territorio di Ciano del Montello: traguardi volanti con Marco Dal Bianco, Davide Ongaro mentre Federico Guzzo era nelle posizioni giuste (terzo) al Gpm al momento topico della gara. Ci sta che su un Gpm tosto in una giornata torrida ci sia qualcuno più forte. Federico ha chiuso poi al nono posto.

Trasferta veronese per gli Esordienti, al solito parlano i risultati. Scalino più basso del podio per Alessandro Pinarello e quinto posto per Riccardo Grando nella gara dei 2^ Anno. Secondo posto per il tricolore Vladimir Milosevic tra i 1^ Anno.

Milosevic LaMnBk17

Prima gara in tricolore per Vladimir Milosevic

Per la prima volta sulle strade di casa Vladimir Milosevic ha potuto esibire la maglia di campione italiano.

Un bel vedere, niente da eccepire, sulle strade de La Marca in Bici.

Ovvio che adesso comincia il difficile, con tutti che corrono sulle sue ruote.

Succederà quel che vorrà succedere.

Alla Marca in Bici Alessandro Pinarello è giunto settimo nella generale, quinto nella sua categoria dei secondo anno.

Vladimir ottavo tra i primo anno con Riccardo Grando che ha conquistato un traguardo volante.

Va detto che la qualità della Marca in Bici è di livello nazionale, ieri erano presenti i migliori rappresentanti del panorama, per qualcuno, inutile nasconderlo, era una sorta di rivincita rispetto a quanto accaduto 15 giorni prima a Comano Terme.

 

Simeoni Flilippo 1 sc

Filippo Simeoni Campione Regionale a Cronometro

Lo Junior Filippo Simeoni è il nuovo campione regionale crono: questo l’esito di Orsago che ci consente di chiudere una settimana record, con la nostra bacheca che appena 6 giorni fa s’era aperta per accogliere la strepitosa maglia tricolore di Milosevic.

A questo punto possiamo andare in vacanza? Segue risposta dettagliata con un’avvertenza: siamo in vena di ilarità.

In vista della chiusura per le nostre vacanze ci siamo concessi l’ultimo sforzo organizzativo (ossimoro, uno sforzo non si concede) del Gp Trofeo Ristorazione La Vela del signor Ennio Marcon per Giovanissimi, secondo noi una delle migliori slide che possiamo proiettare per come intendiamo il ciclismo.

Traduzione: per definizione la corsa di Giovanissimi è a rischio overbooking, ne consegue che le doppie batterie, la divisione tra numeri pari e numeri dispari allungano allo sfinimento la riunione. Noi tenendo una sorta di numero chiuso ed esibendo l’organizzazione che tutto il mondo ci riconosce, cominciamo alle 9 e alle 11.15 iniziamo con le premiazioni.

Tempi rapidi e nessun fronzolo fanno della nostro Trofeo La Vela l’elisir di chi vuole passare un paio d’ore con i Giovanissimi, le maratone con 300 ragazzini sono un boomerang: chi vorrà tornare da quell’organizzatore che tiene mamma babbo e bimbi 5 ore sotto il solleone?

Ecco perché siamo favorevoli al numero massimo di iscritti, anche perché è inutile nascondersi: con i costi e le incombenze fiscali delle gare dalla categorie superiore in su, le manifestazioni per Giovanissimi saranno sempre di più. La maggior offerta spalma la domanda alleggerendo gli iscritti.

Tornando sulla strada grazie a De Vettori, il nostro Junior miglior veneto scalatore alla Vittorio Veneto San Boldo con la squadra che ha fatto incetta di traguardi volanti quando la corsa era ancora in pianura. Poi sul duello finale con Aleotti e De Vettori si può dire tutto, meno che il nostro non abbia dato l’anima.

VittSanBoldo17_press-120

Piazzamenti parziali tra gli Esordienti, Milosevic 5°, Pinarello 5° e Grando 7°.

Passettino indietro per ricordare l’ottima riuscita della gara in notturna a Vallonto.

Vai alla Galleria foto della Vittorio San Boldo

MilosevicItaEs17_rw-146

Festa del Velo Club San Vendemiano per il Tricolore di Vladimir Milosevic

Accolto festosamente Vladimir Milosevic, il neo campione italiano Esordienti Primo Anno: dopo il successo di domenica a Comano Terme il ragazzo ha ricevuto martedì scorso l’abbraccio del team in una festa organizzata dal Velo Club San Vendemiano che così ha spento  le 40 candeline di attività come meglio non sperava.

MilosevicItaEs17_rw-166

Dopo la trasferta trentina Vladimir ha potuto rivedere molti dei suoi compagni e amici solo in questa occasione: innumerevoli le richieste di autografi, di cronaca delle fasi salienti della gara vittoriosa e per i più giovani selfie senza freni.

MilosevicItaEs17_rw-107

“A Comano Terme ho potuto contare su una squadra che mi ha protetto le spalle come mai avrei sperato. Ho apprezzato Giovanni Cuccarolo (Postumia 73): con lui avevo iniziato la fuga e quando ha capito che andavo più forte non ha esitato a darmi via libera. Anche Davide Padoan (Bosco Orsago) ha spezzato a più riprese il ritmo degli inseguitori. Il punto critico non era tanto la salita quanto il falsopiano, quello sì che non finiva più. E specie all’ultimo giro me la sono vista brutta, il vantaggio stava diminuendo e temevo il gruppo ritornasse sotto per uno sprint generale che per fortuna non c’è stato. Il piemontese (Bozzola – ndr) ha preso la volata in testa ma ben presto ha perso velocità, nel cambio mi entrava solo il 19 ma ai 150 finali ha dato tutto”.

MilosevicItaEs17_rw-129

Cosa pensi della tua stagione?

“Sono a 11 vittorie più 2 notturne, dopo il titolo regionale ad Asolo e questa maglia tricolore per me può bastare. Se prima mi correvano in tanti sulle ruote, da adesso in avanti sarà ancor peggio ma non mi lamento. Metterò nel mirino un paio di altre gare cui tengo particolarmente, su tutte la Marca in Bici e correrò ancor più sereno, voglio continuare a divertirmi, adesso ancor di più ora che l’obiettivo numero uno è stato raggiunto”.

Come vanno gli studi?

“Vado in terza media e sinceramente non ho ancora deciso cosa farò dopo. Ho tempo davanti. Certo in questi giorni a casa mi sono venuti a trovare in tanti, tutti che si raccomandano di studiare e di non puntare tutto e solo sulla bicicletta. Vedrò di non deludere nessuno”.

MilosevicItaEs17_rw-151

Per il gruppo di San Vendemiano è il quarto titolo: 3 sponda Velo Club e 1 sponda Cycling Team, il primo in assoluto su strada.

Su questo punto Renzo Zanchetta racconta la sua impressione.

MilosevicItaEs17_rw-148

“Ero presente nel 1996 alla cronocoppie vinta da Da Lozzo e Da Dalto, quel giorno ho rischiato l’infarto, ed ero presente domenica a Comano Terme. Sono due modi diversi di vincere: alla cronometro arrivano i risultati e devi aspettare le performances degli altri, a Comano Terme con Gino Mazzer eravamo piazzati appena dopo una curva ai 300 metri conclusivi. Sapevamo che c’era la fuga a due e che il gruppo stava rimontando, alla svolta sono passate le auto apri corsa, gli attimi di attesa per intravvedere Milosevic mi sono parsi eterni. Però quando ho visto che erano ancora da soli ho pensato che era fatta”.

Gino Mazzer in gran forma, impetuoso e colorito il suo racconto.

MilosevicItaEs17_rw-138

“Solo chi ha vissuto il ciclismo sa cosa vuol dire vincere un campionato italiano. Il ciclismo è fatica, fatica e ancora fatica e solo quando vinci non ti senti stanco e avverti le ragioni dei tuoi sacrifici. Abbraccio Vladimir, l’ho avuto da G1 alto la metà di adesso, mi ha sempre seguito ed è stato un piacere guidarlo”.

Ha fatto capolino anche Giorgio Dal Bò, presidente del Comitato Provinciale.

MilosevicItaEs17_rw-142

“Curiamo e coltiviamo questo talento. La Marca è una piramide che produce buoni ciclisti che però più si sale verso il vertice più finiscono tra i tanti e in mezzo agli altri. A dirla tutta manca l’elemento che dia risalto a tutto il movimento, il fuoriclasse che darebbe la giusta visibilità agli sforzi delle società come la vostra”.

MilosevicItaEs17_rw-123

3d3b0025-ac7d-476a-a717-7d3a65a83df9_medium_p

Vladimir Milosevic è il nostro nuovo campione italiano Esordienti su strada 2017 categoria primo anno

 

Impensabile parlare di altri risultati, oggi 9 luglio 2017.

Le altre categorie, dagli Juniores ai Giovanissimi, anche in questa giornata hanno onorato la maglia e gli sponsor ma stasera, di fronte a un titolo italiano vinto con la pressione del pronostico, non ci sono parole, commenti o altre espressioni che possono raccontare il nostro stato d’animo.

Esser il predicato numero uno e comportarsi da tale è già un titolo da esibire.

Noi che qualcosa di comunicazione mastichiamo la settimana appena trascorsa ce ne siamo stati in disparte, abbiamo annunciato la (ovvia) convocazione di Vladimir agli italiani e ci siamo, questo è verificabile, tirati fuori e in disparte.

Certe volte la forza della comunicazione sta nelle poche parole, questa era una di quelle, consapevoli che Vladimir andava lasciato sereno.

E nessuno dei nostri ha spostato una virgola.

Festa ci sarà, il team manager Renzo Zanchetta sulla scorta delle esperienze passate (questo è il quarto tricolore che finisce nella nostra onorata bacheca) non lascia trascorrere (giustamente) molto tempo dopo l’esito felice di un successo sportivo.

Alla festa parlerà Vladimir, parlerà il babbo di quelle che sono le emozioni di una famiglia venuta qui per cercare una nuova e miglior vita.

Temi attuali, ogni tanto non sarebbe male che qualche saggio tuttologo capisse cosa macina il ciclismo.

Una nota, magari quasi personale ma che dice come il successo di Vladimir sia stato ben accolto.

Eravamo alla gara Giovanissimi di Paderno di Ponzano quando la notizia del suo successo era giunta. Dandone conto s’è levato un lunghissimo applauso di gioia. C’erano presenti i nostri, ovvio, ma c’erano anche e soprattutto le altre squadre che hanno applaudito.

Non c’è stato bisogno di chiedere ovazioni prolungate, ululando al cielo.

Tutto è nato ed è durato il tempo che il popolo del ciclismo ha ritenuto opportuno dedicare in quel momento magico.

Ed è stato un lungo momento sincero.

Riportiamo dal web FCI e da BiciTV il resoconto

Al veneto Vladimir Milosevic il tricolore Esordienti 1° anno

Il giovane del Vc San Vendemiano precede il compagno di fuga Mirko Bozzola (Ped. Ossolano), terzo Gabriele Casalini (Sco Cavenago)

Comano Milosevic9luglio

Comano Terme (TN) (9/7) – Uno sprint a due ha premiato il veneto Vladimir Milosevic (Vc San Vendemiano) che si è laureato campione italiano tra gli Esordienti 1° anno oggi a Comano Terme (Trento). Il trevigiano – già campione regionale in carica – ha battuto in maniera netta allo sprint il compagno di avventura, il piemontese Mirko Bozzola (Pedale Ossolano) medaglia d’argento.

Terzo posto ottenuto con caparbietà dal bergamasco Gabriele Casalini (Sco Cavenago), uscito all’inseguimento nel finale, ma che non è riuscito per poco ad agguantare la coppia al comando.

Il primo appuntamento dell’ultima giornata dei Campionati Italiani Giovanili su strada Terme di Comano 2017 è quello riservato agli Esordienti 1° anno ed il percorso è il medesimo delle prove femminili Esordienti del giorno precedente. In totale da percorrere sono 42,1 chilometri disegnati, dopo la partenza da Fiavé, lungo quattro tornate del circuito “Val Lomasone” di 6,6 km, quasi completamente pianeggiante, e poi il trasferimento verso il circuito finale “Delle Terme di Comano”, che misura 6,5 km con un giro e il passaggio sulla salita del Ponte dei Servi, inserita poco prima del traguardo e lunga un chilometro, destinata a decidere le sorti delle corse tricolori.

Dopo una prima parte di gara che scorre tranquilla, la corsa si accende al chilometro venti, appena prima di lasciare la “Val Lomasone”. Attacca una coppia composta in un primo momento da due veneti: il trevigiano Vladimir Milosevic (Vc San Vendemiano) e Giovanni Cuccarolo (Postumia 73 Dino Liviero). Cambia subito la situazione perchè si stacca Cuccarolo e con Milosevic rientra il novarese Mirko Bozzola (Pedale Ossolano). A loro si aggiunge poco dopo anche il bresciano Andrea Bono (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano).

L’accordo tra i componenti del terzetto al comando è ottimo e in pochi chilometri arrivano a sfiorare il minuto di vantaggio sul gruppo che però si organizza e va a ridurre il gap. Al momento del passaggio sotto il traguardo, quando suona la campana, il gruppo è in forte rimonta e infatti ha ridotto a soli 35 secondi il ritardo dai battistrada. Divario che diminuisce ancora fino a 15 secondi al momento di prendere la salita finale sulla quale perde subito contatto Bono.

Comano Esordienti M9luglio2

Resistono invece davanti a tutti Milosevic e Bozzola che scollinano con un centinaio di metri di vantaggio e si lanciano in discesa. Dal gruppo esce all’inseguimento solitario Gabriele Casalini (Sco Cavenago) che però per poco non riesce a rientrare nella lotta per la vittoria. Il duello non ha storia, la maglia tricolore avvolge le spalle di Vladimir Milosevic, 13enne di San Fior nato in Italia da genitori serbi, che porta a 11 il conto delle vittorie stagionali.

Vladimir Milosevic, il vincitore, racconta così la volata: «Sono partito ai 150 metri e ho cercato di dare tutto per raccogliere questo successo che mi ha regalato un’emozione indescrivibile. Dedico questa undicesima vittoria stagionale alla squadra, che ha lavorato per me».

Mirko Bozzola, secondo classificato, spiega: «Quando i primi due se ne sono andati nel circuito della Val Lomasone li ho tenuti a vista e al giro successivo li ho agganciati, poi sono rimasto con Milosevic fino alla fine: terminata la discesa finale, ho visto che Casalini stava tornando sotto e allora ho lanciato la volata lunga, tenendo la testa fino agli ultimi metri, quando sono stato superato. Sono comunque soddisfatto, anche perché prima di partire ero molto teso: era il mio primo campionato italiano».

Gabriele Casalini, terzo classificato, concentra la propria attenzione sulla parte finale della gara: «Fino a metà della salita dopo il Ponte dei Servi ho cercato di fare da tappo per proteggere la fuga del mio compagno di squadra Andrea Bono, ma poi mi sono accorto che non ne aveva più e allora ho rotto gli indugi e sono scattato per cercare di raggiungere i primi due. Era troppo tardi, ma almeno è arrivato un bel terzo posto».

Le gare proseguono oggi con la partenza degli Esordienti 2° anno alle 12,15. La chiusura spetterà agli Allievi, con start alle 15.

FONTE: Giorgio Torre (www.bicitv.it)

Comano Esordienti M9luglio3

CAMPIONATO ITALIANO ESORDIENTI 1° ANNO

  1. Vladimir Milosevic (Veneto, Vc San Vendemiano) Km. 42,1 in 1h08’10”, media 37,056
  2. Mirko Bozzola (Piemonte, Pedale Ossolano) a 1”
  3. Gabriele Casalini (lombardia, Sco Cavenago) a 6”
  4. Raccagni Noviero Andrea (Liguria) a 12”
  5. Cuccarolo Giovanni (Veneto)
  6. Bartalesi Edoardo (Toscana)
  7. Cozzani Piergiorgio (Liguria)
  8. Padoan Davide (Veneto)
  9. Arrighetti Nicolò (Lombardia)
  10. Condello Damiano (Umbria)
Simeoni Flilippo 1 sc

Maglia azzurra per Filippo Simeoni

Il nostro Junior Filippo Simeoni è stato convocato per il Gp Patton che si correrà dal 6 all’11 luglio con la maglia azzurra e sarà valido per la coppa delle nazioni.

Prosegue dunque il periodo di chiamata per i nostri ragazzi. Intanto il conto alla rovescia per i campionati italiani giovanili di domenica prossima a Comano Terme prosegue lentissimo.

fotobolgan esordienti 1 anno

10 e Lode

10 e lode, è il voto che diamo al nostro Vladimir Milosevic. 10 per i successi su strada (ieri vittoria a Valstagna lungo le rive del Brenta, nel vicentino). Lode per le 2 vittorie alle notturne.

Ora il nostro campione regionale è chiamato alla prova dell’anno, il campionato italiano di domenica 9 luglio a Comano Terme.

Non ce ne vogliano gli altri componenti di tutte le squadre ma in questo momento LA MAISON è concentrata su questo, anzi, ringraziamo quanti stanno lavorando affinchè l’ambiente rimanga sereno e concentrato per questa occasione che con ogni evidenza è da non perdere.

fotobolgan esordienti 1 anno

Campionati Italiani, ci siamo con i nostri giovani in rappresentativa

Nella lista varata per i campionati italiani di Comano Terme (Tn) del 9 luglio prossimo ci sono nostri Allievi ed Esordienti.

Tra gli Allievi Davide Ongaro, tra gli Esordienti 2° Anno Alessandro Pinarello con Riccardo Grando riserva. Tra i 1° Anno non poteva mancare il campione regionale Vladimir Milosevic.

Convocazioni che ci fanno piacere, l’apice di una piramide sempre attiva, una base di grande passione per il ciclismo giovanile.

Milosevic Vitt 25 6 17

Argento tricolore per Filippo Simeoni, ancora una vittoria per Valdimir Milosevic

Ci sono medaglie d’argento e medaglie d’argento ma quella messa al collo dal nostro juniores Filippo Simeoni sabato scorso ai campionati italiani piemontesi è qualcosa di speciale.

Si può avere un attimo di rammarico per i soli 7” che separano il nostro uomo jet dal titolo tricolore ma con la specialità che sta assumendo valori agonistici sempre più elevati salire sul podio vuol dire andare davvero forte, se i primi 5 della generale sono racchiusi nello spazio di 21” qualcosa vorrà pur dire.

Ma avere un uomo forte vuol dire impegnarsi per un uomo forte, sillogismo mica da poco (e mai banale) cui la società ha messo a disposizione i migliori e più recenti mezzi tecnologici in termini di materiali, di scienza negli allenamenti, di cultura alimentare e tutto quanto serve per viaggiare a 50 orari come fosse una passeggiata e anche (e forse soprattutto) non sentire la pressione, visto che San Vendemiano (e qui MAI ci stancheremo) è culla della cronometro, la storia della nostra società, sponda Velo Club o Cycling Team non fa differenza, è fatta di successi tricolori nelle gare contro il tempo. E Filippo rappresenta al meglio il proseguimento di tutto ciò, con le sue meravigliose prestazioni, gli stage azzurri eccetera.

La ciliegia su una torta bella solo a vedere l’ha messa domenica Vladimir Milosevic, campione regionale Esordienti Primo Anno che a Terrossa, dalle parti di Verona, ha infilato l’ennesima vittoria stagionale. Con lui tra i migliori dieci anche Riccardo Grando (Esordienti Secondo Anno).

Gli Allievi alla Coppa Foen hanno seminato molto e colto poco, sarà per un’altra volta, mentre i Giovanissimi a Cordignano hanno conquistato il trofeo per la Società con miglior punteggio.

IMG-20170618-WA0001

Un nuovo fine settimana di partecipazioni e risultati

Dopo il fine settimana trascorso tra le mura di casa tra notturna e gara Esordienti, anche il nuovo week end ha visto il contatore delle vittorie e dei piazzamenti girare con quello della corrente elettrica quando in casa sono accesi tutti gli elettrodomestici: velocissimamente, hanno vinto TUTTI, Juniores, Allievi, Esordienti e Giovanissimi.

E dobbiamo ringraziare TUTTI i nostri Juniores, non solo per i risultati ma anche per l’approccio alle gare. Ci riferiamo al campionato italiano di San Salvatore in cui il nostro Filippo Simeoni è stato a lungo in fuga con altri due atleti. La sfortuna sotto forma di una caduta l’ha messo fuori dai giochi ma il ruolo ricoperto nel rispetto dell’incarico ricevuto dal selezionatore fa sì che l’onestà intellettuale di Filippo esca (se possibile) ancor più rafforzata, mettendosi al servizio della squadra secondo i progetti tattici studiati a tavolino. Quante volte qualcuno ha promesso lealtà e poi invece ha guardato il proprio esclusivo tornaconto? Visto che il ciclismo è uno sport di squadra … Tornando ai risultati, invece ecco l’esito di assoluto rilievo colto sabato da Alex Pavan che ha sbaragliato la concorrenza e ha vinto a Noceto (Parma) la 23ma La Spezia Parma cui hanno aderito 181 atleti. ARRIVO: 1. Alex Pavan (SanVendemiano Cycling team) km 106.1 in 2h38’10” media 40.249; 2. Leonardo Repetti (Lorenzo Mola); 3. Matteo Giacchi (Pitti Shoes cicli Taddei).

Che dire poi dei nostri Allievi? Al memorial Marega Vicentini e Manuza vittoria di Davide Ongaro in una gara caratterizzata dalla presenza dei frontalieri, notoriamente sempre disposti a gare d’attacco. Ieri però il colpo l’ha sferrato il nostro Ongaro che è giunto da solo al traguardo. Nel gruppo inseguitore anche Marco Dal Bianco e Luca Maronese che si piazzano nella top ten. ARRIVO: 1. Davide Ongaro (Velo Club San Vendemiano) km 76.9 in 1h55’5” media 40.09; 9. Marco Dal Bianco (Velo Club San Vendemiano); 10. Luca Maronese (id.).

Non poteva che rispondere presente anche Vladimir Milosevic che tra gli Esordienti sta facendo piazza pulita e da buon campione regionale non ha esitato a ripetersi anche a Castel d’Azzano nel veronese.

Breve accenno ai Giovanissimi (certo: ci sono anche loro) che conquistano il trofeo per Società nella gara di Colle Umberto.

GRAZIE a tutti!!