Notizie

fotobolgan_2018.04.22_1513

Per noi è stata una giornata memorabile.

Dobbiamo partire dalla nostra Internazionale e poi spaziare dove la bici ci porta (sempre lontano).

Per chi organizza (noi, come in questo caso) il risultato sportivo è secondario, il vero esito è quello che l’impegno raccoglie in termine di gratificazione verso gli sponsor, la sicurezza e la pura organizzazione finalizzata alla salvaguardia di tutti, insomma alla sensazione mai definita ma intuibile di un’arte sopraffina quanto indistinguibile.

E se il nostro 11mo trofeo Città di San Vendemiano 58mo trofeo Industria e Commercio è filato liscio come l’olio lo dobbiamo ai nostri meravigliosi volontari, coordinati da Fabrizio Furlan e da Renzo Zanchetta.

L’ordine dei citati (non a giudizio) potrebbe essere casuale ma alla fine Fabrizio è sempre stato il responsabile (insuperabile) della Commissione Corsa quando la sicurezza era un aggettivo astratto: basta nessuno si faccia male con Renzo che ne faceva, all’alba di un’aurora che ancora non sorgeva, un cavallo di battaglia.

Auto benemerenza?

No. Chi ha vissuto ha avuto modo di vedere e capire.

ORDINE ARRIVO INTERNAZIONALE 2018

ELENCO ISCRITTI

Sulla gara ci siamo già detto tutto con la nostra finestra Internazionale (a proposito: grazie anche a Guido – Dussin – che finalmente abbiamo rivisto con immenso piacere) mentre sulla giornata il nostro campione italiano Vladimir Milosevic ha messo la seconda pietra miliare 2018 vincendo a Postioma.

Luci della ribalta come appena detto per Vladimir ma anche un bel primo piano per Marco Dal Bianco, l’Allievo di belle speranze (sue e nostre) che ha colto un ottimo terzo posto a Roncadelle

20180422_191855

Milosevic vitt casut 18 Bolgan

Prima vittoria di stagione per Vladimir Milosevic

A Casut di Fontanafredda è sceso il fulmine. Il cielo minacciava pioggia, ma il meteo c’entra poco, il fulmine è Vladimir Milosevic che è venuto a capo di una volata complicatissima. Nascosto per quasi tutta la gara il campione italiano esordienti 2017 ha messo tutti in fila con una volata che la dice lunga sulle sue qualità. Nella stessa categoria decimo posto per Diego Zanutto.

Milosevic podio casut 18 Bolgan

30656598_1898261266860185_6968659346284609536_o

Presentata l’Internazionale di San Vendemiano

Abbiamo presentato l’internazionale di domenica 22 aprile presso il Calinferno ospitati dalla sempre disponibile famiglia Mariotto. Il 58mo Gp Industria e Commercio – 11mo trofeo Città di San Vendemiano quest’anno ripercorre le strade delle recenti edizioni,  6 giri di poco più di 9 km tra le frazioni cittadine per poi allargare il raggio d’azione con i 4 giri da 29 km ciascuno che puntando Conegliano salgono Manzana e poi il Muro di Cà del Poggio. Chiusura in viale De Gasperi dopo quasi 172 km per scoprire il successore di Nicola Conci che in maglia Zalf lo scorso anno superò in volata sfilacciata (in quanto non ci furono distacchi ma l’arrivo fu, appunto, in lunga e provata dalla fatica fila indiana) l’australiano Jai Hindley e l’irlandese Ewdard Dunbar.

Presenti quattro professionisti di casa nostra: Sacha Modolo e il frutto del vivaio Velo Club tra Esordienti e poi Allievi Simone Andreetta, Marco Maronese e Andrea Vendrame.

Per loro (tranne Maronese le cui caratteristiche non si sono mai attagliate al tracciato) molti ricordi.

Dolcissimi per Modolo, vincitore nel 2007 e anche per Andreetta che aiutò Giacomo Berlato a vincere nel 2014. Così così per Andrea Vendrame che arrivò una volta soltanto in viale De Gasperi (decimo) ma in una edizione fu buttato a terra da un maldestro atleta.

176 uomini al via, il massimo possibile, 6 hotel riempiti per l’occasione dai 200 uomini al seguito delle varie squadre in trasferta, oltre 130 volontari, 20 moto, 2 ambulanze …

Come dire: numeri (esposti dal team manager Renzo Zanchetta) internazionali.

Le foto, dal profilo Facebook di Sport City – Foto Bolgan al seguente link

https://www.facebook.com/pg/SportCityFotoBolgan/photos/?tab=album&album_id=1898260483526930 

 

 

Logo Scudetto VCSV max

Sesto Marco Dal Bianco nel festival dei velocisti a Vazzola

Sesto Marco Dal Bianco nel festival dei velocisti a Vazzola.

Ci muoviamo anche in questa categoria, gara di Vazzola velocissima e per la gioia dell’amico Fiorenzo Pizzato una manifestazione all’insegna dello stare assieme.

Logo Scudetto VCSV max

2018, si comincia

Gare d’esordio per i nostri Allievi e per i nostri Esordienti, per i primi una trasferta vicino casa, quasi le strade nelle quali ci si allena, per i secondi una scampagnata di un’ora d’auto dalle parti della provincia di Venezia.

Questo l’ordine d’arrivo del 1° Anno a Campolongo: 1. Alessandro Cecchin (Postumia 73 Dino Liviero) km 26 in 48’30” media 32.165;  7. Matteo Cettolin (Vc San Vendemiano); 10. Lorenzo Sartorello (id.).

A Savassa il gruppo ha testato la durezza dei Gpm del Lago di Revine, niente di che, come detto a inizio stagione fa male anche un cavalcavia. Le cadute piuttosto frequenti hanno poi indotto a una certa pridenza. Ci rivedremo a Vazzola a Pasquetta.

Logo Scudetto VCSV max

Inizia la stagione per gli Allievi

Domenica ci sarà il debutto stagionale della categoria Allievi. Come da tradizione la ns formazione sarà schierata al via con tutti gli effettivi a Savassa per la classica MO Val Lapisina. Gara difficile, ondulata, primo test per vedere all’opera la mano di Alessandro Bertuola
fotobolgan_2018.03.03_0099

Presentazione 2018

Presentate le squadre del Velo Club San Vendemiano per la stagione 2018 davanti a un folto pubblico che sabato 3 marzo ha riempito la sala dell’oratorio.

fotobolgan_2018.03.03_0105

Dopo la benedizione di Don Mauro sono sfilate le squadre dei Giovanissimi, degli Esordienti e degli Allievi sotto gli occhi compiaciuti del Direttivo e degli sponsor che una volta ancora hanno toccato con mano quanto abbiamo esibito: quasi 80 ragazzi, una dozzina di automezzi vari, le organizzazioni di gare che proseguendo nella filiera del CyclingTeam fanno di an Vendemiano sponda neroverde un polo unico in Italia.

fotobolgan_2018.03.03_0037

Le novità sono costituite dagli inserimenti di giovani che nella logica del ricambio generazionale costituiranno l’ossatura per i prossimi anni, avendo così modo di crescere senza fretta accanto ai “maestri” di lungo corso, quelli che furono i fondatori del Velo Club San Vendemiano nel 1977.

fotobolgan_2018.03.03_0125

Giusto per dare completezza all’attività, alla serata stessa è stato dedicato uno spazio anche alla formazione degli Juniores, per la verità già presentata il 24 gennaio scorso. Ospite d’onore Sacha Modolo.